Händlerlinks
Fascino storico e funzionalità moderna.
Fascino storico e funzionalità moderna.
La sostituzione dei serramenti di una sede della compagnia assicurativa Generali a Torino.
Finstral ha sostituito più di 150 serramenti in un complesso di uffici, mantenendo inalterato lo stile caratteristico dell’edificio.

Alle otto e mezza del mattino in Piazza Solferino a Torino c’è un gran movimento. Tra i clacson delle auto e le Vespe che sfrecciano nel traffico, le persone immerse nei propri pensieri passano davanti agli edifici e si dirigono di fretta agli appuntamenti della giornata. Florian Oberrauch della Direzione Finstral e il suo collaboratore Ivano Talmon, invece, attendono tranquilli di fronte a un grande complesso di uffici di proprietà della quinta compagnia assicurativa al mondo. Si tratta di Generali, come indica l’iscrizione sulla facciata con la statua del leone, logo della compagnia e simbolo della Repubblica e della città di Venezia. (La sede principale di Generali è situata a Trieste, in Friuli-Venezia Giulia.) Solo Oberrauch e Talmon notano ciò che sfugge alla maggior parte dei passanti: i serramenti dell’edificio storico sono appena stati sostituiti con finestre nuove di zecca.

“Questo era esattamente l’obiettivo del progetto”, spiega Ivano Talmon, che ha seguito la ristrutturazione dall’inizio alla fine dei lavori. “La facciata, il tetto e le finestre dovevano essere modernizzati per assicurare una maggiore funzionalità. Al contempo, però, era necessario preservare lo stile imponente dell’immobile, classificato dalla città di Torino come edificio storico caratteristico, uno status equiparabile a quello dei monumenti. Con le loro forme ad arco, i pannelli e i listelli, le finestre caratterizzano in modo particolare l’edificio, mentre le ampie superfici vetrate con sopraluce raggiungono dimensioni fino a 4,5 metri. Anche i profili di colore marrone e gli avvolgibili contribuiscono a definire l’estetica della facciata di questo palazzo storico.

Il committente CEL SpA, alla ricerca di un produttore di serramenti in grado di soddisfare le esigenze estetiche del contesto storico e al contempo di fornire elementi funzionali e moderni, ha scelto Finstral come partner per questo progetto. “Il nostro assortimento è estremamente modulare e offre una grande libertà di combinazione tra quasi tutti gli elementi. Ciò permette di abbinare ogni caratteristica funzionale a qualsiasi variante estetica. Ecco perché siamo preparati al meglio per affrontare sfide come questa”, afferma con soddisfazione Florian Oberrauch. I profili interni sono realizzati in PVC bianco satinato, materiale di alta qualità e facile da pulire, mentre gli esterni sono rivestiti in alluminio marrone cioccolata opaco, della stessa tonalità della facciata. I telai della serie Classic-line, con le loro linee leggermente smussate, richiamano l’estetica tradizionale delle vecchie finestre. “Siamo stati in grado di fornire anche i listelli incollati, i telai ad arco e i pannelli bugnati delle porte-finestre nelle tonalità richieste. Il motivo è molto semplice: faceva tutto già parte del nostro assortimento. Soltanto per il colore degli avvolgibili non avevamo la tonalità esatta già disponibile, ma l’abbiamo realizzata ad hoc per questo progetto”, racconta Ivano Talmon, il cui lavoro quotidiano è proprio quello di trovare soluzioni per le esigenze specifiche dei grandi progetti.
Fascino storico e funzionalità moderna.
Profili in alluminio in colore marrone cioccolata opaco.
“Ma un’estetica adattata alle caratteristiche storiche dell’edificio da sola non basta”, sottolinea Florian Oberrauch. È imprescindibile che le finestre soddisfino anche gli attuali requisiti di tenuta e isolamento termico e acustico. Ciò non ha rappresentato un problema per Finstral, che fornisce sistemi tra i più moderni in Europa. Tutti i profili sono dotati di una guarnizione mediana e ogni guarnizione non è semplicemente inserita, ma sempre coestrusa e saldata ermeticamente negli angoli. Il vetro isolante viene sempre incollato al profilo dell’anta anziché semplicemente spessorato, un accorgimento che permette di mantenere la stabilità del serramento nel tempo. Inoltre, la ferramenta con almeno quattro nottolini con testa a fungo assicura la stabilità dell’anta nel telaio e un’ottima tenuta. Così, le finestre rimangono funzionali per decenni, richiedendo una manutenzione estremamente ridotta. Inoltre, per i profili particolarmente lunghi di questo progetto sono stati impiegati dei rinforzi in acciaio che conferiscono una maggiore stabilità dimensionale. Nel complesso, questi dettagli costruttivi assicurano i migliori valori in termini di isolamento termico e acustico e tenuta all’umidità, proprio come ci si aspetta da serramenti di ultima generazione.

Come sono state installate le finestre? In modo estremamente semplice e al tempo stesso straordinariamente innovativo: con il metodo di posa Finstral, che si adatta perfettamente alle caratteristiche del progetto e prende come riferimento la sostituzione su controtelaio esistente. “L’esperienza ci insegna che c’è sempre qualche sorpresa che richiede un adattamento delle operazioni di posa”, spiega il responsabile di progetto Ivano Talmon. “L’edificio di Generali ci ha confrontati con un contesto di montaggio estremamente interessante e totalmente nuovo per noi. Nello specifico, sui telai originali era già stato montato un secondo telaio con anta di un’epoca più recente, che probabilmente risale a circa 50 anni fa. Di conseguenza, è stato necessario innanzitutto rimuovere le ante e i telai più recenti per poter accedere a quelli sottostanti, integrati nella muratura e non visibili dall’esterno. Fortunatamente, tutti i telai originali erano ancora in ottime condizioni e ciò ha permesso di riutilizzarli come base per la posa dei nostri serramenti. Questo ha reso la sostituzione un’operazione semplicissima e, dato che l’intervento è stata eseguito rapidamente e senza polvere né sporco, i locali sono tornati agibili in tempi molto brevi. Insomma, restavano soltanto da sgomberare le vecchie finestre.”
Fascino storico e funzionalità moderna.
Colonne, decori e toni caldi della facciata: così tipicamente torinesi!
Fascino storico e funzionalità moderna.
Le porte-finestre e i grandi sopraluce raggiungono un’impressionante altezza di 4,5 metri.
Fascino storico e funzionalità moderna.
Le porte-finestre e i sopraluce con i telai in PVC bianco creano un’atmosfera piacevole negli ambienti interni.
Fascino storico e funzionalità moderna.
Telaio in alluminio in esecuzione Classic-line.
Fascino storico e funzionalità moderna.
L’edificio storico in tutto il suo splendore.
Dove sono stati collocati i nuovi serramenti, in attesa di essere montati? “Non avevamo molto spazio a disposizione”, racconta Ivano Talmon. “Abbiamo potuto utilizzare soltanto un cortile interno e una parte del parcheggio. Perciò, è stato necessario organizzare la consegna in diverse fasi e definire di mese in mese un calendario per coordinare tutto nel miglior modo possibile”. Anche il trasporto nei diversi ambienti di posa si è svolto in modo agevole. “All’esterno dell’edificio c’era addirittura un ponteggio che era stato montato per la ristrutturazione della facciata”, ricorda Florian Oberrauch con un sorriso. “Ma non ne abbiamo avuto bisogno e sarebbe stato inadatto per alcuni elementi particolarmente grandi. Anziché usare i ponteggi, abbiamo spostato i serramenti ai piani superiori attraverso gli ingressi e i balconi affacciati sul cortile. A dire il vero, delle impalcature sarebbero state solo d’intralcio.”

Nel suo complesso, il progetto è ben riuscito: l’estetica conserva il fascino storico dell’edificio e in termini di funzionalità si soddisfano tutti gli standard più recenti. Sfruttando i telai originali, la posa in opera delle nuove finestre si è svolta in modo ancora più discreto, silenzioso e rapido. Florian Oberrauch e Ivano Talmon sono soddisfatti: “Abbiamo fatto un lavoro che nemmeno si vede”, afferma Oberrauch ridendo. “Però si sente eccome”, risponde Talmon. “Le nuove finestre hanno una tenuta perfetta, non ci sono più spifferi e gli spazi interni sono isolati acusticamente.”
Fascino storico e funzionalità moderna.
Al centro della facciata troneggia il leone, simbolo della compagnia, e sotto l’iscrizione “Assicurazioni Generali Venezia”.
Fascino storico e funzionalità moderna.
Porta-finestra a due ante con sopraluce e avvolgibili: tutto abbinato alla perfezione.
Fascino storico e funzionalità moderna.
L’estetica conserva il fascino storico dell’edificio e in termini di funzionalità si soddisfano tutti gli standard più recenti.
Fascino storico e funzionalità moderna.
Nuove finestre, fascino storico.
Fascino storico e funzionalità moderna.
Porta-finestra a due ante con pannelli bugnati nella parte inferiore.
Interessato a proseguire con la lettura?
Scopra di più qui.
 
PageConfig.OriginalHttpReferrer: -
PageConfig.OriginalQueryString: