Al buio tutte le finestre sono pulite.
Al buio tutte le finestre sono pulite.
Istruzioni per la pulizia.
Chiariamolo subito: la meravigliosa vista di cui si gode dalla sede Finstral ad Auna di Sotto (Bolzano) è anche merito di Herta Tratter e Mathilde Treibenreif - 57 anni entrambe - che rispettivamente da due e tre decenni si occupano con impegno della pulizia delle finestre. In tutto questo tempo alcune cose sono cambiate: l’azienda si è ingrandita, sono stati costruiti nuovi edifici e si sono così aggiunte nuove e sempre più grandi superfici vetrate. Negli spazi principali le due signore lavorano ogni giorno fino a quando tutto brilla, e due volte l’anno si incaricano della pulizia generale dei serramenti. “Ed è più che sufficiente!” Ma qual è il segreto per una pulizia senza macchie? Da vere esperte, Herta e Mathilde ci danno alcuni consigli e ci svelano qualche trucco del mestiere.

Passione, buonumore e olio di gomito: istruzioni per la pulizia dei vetri.“Quale serramento puliamo più volentieri? Quello troppo in alto per arrivarci!”, scherzano Herta e Mathilde. Loro due apprezzano in realtà soprattutto le finestre dalle quali possono ammirare il fantastico panorama altoatesino. Dalla sede Finstral lo Sciliar e il Catinaccio sono uno spettacolo che non ci si stanca mai di guardare, e le ampie pareti vetrate FIN-Vista sono poi un invito a lasciar vagare lo sguardo nella natura qui davvero splendida. “Purtroppo però le finestre non si puliscono solo guardandole!” E allora panno alla mano - si comincia!

Cosa serve
  • acqua (immancabile alleata per la pulizia dei vetri – spesso sottovalutata)
  • panno in microfibra
  • tergivetro
  • spugna
  • panno asciutto
  • rotolo di carta da cucina
  • raschietto da vetro
  • normale detersivo per stoviglie o detergente multiuso
  • crema abrasiva delicata (tipo Cif)
Al buio tutte le finestre sono pulite.
1 Prepararsi
1 Prepararsi.Mettersi i guanti e preparare possibilmente due secchi contenenti acqua calda: in uno aggiungere qualche goccia di detersivo multiuso. Vi consigliamo di non utilizzare detergenti per finestre o per vetri perché tendono a lasciare aloni.

2 Passare lo straccio.Dopo averlo strizzato per bene, utilizzare un panno in microfibra imbevuto di acqua e detersivo per bagnare l’intera finestra. In questo modo si rimuovono sabbia e polvere e si ammorbidiscono eventuali incrostazioni ostinate, che successivamente potranno essere rimosse con il panno o con un po’ di crema abrasiva. Se necessario (ad esempio in caso di adesivi incollati sulle lastre) utilizzare il raschietto per vetri: aspettare che il tutto si sia ammorbidito e poi intervenire, accertandosi che le lame siano intatte e affilate.

3 Pulire tutto intorno.È il momento di aprire la finestra e di pulire e strofinare anche le parti interne del telaio e dell’anta - incluse cerniere e ferramenta. Usare acqua e detersivo su un panno o una spugna con superficie ruvida.

4 Lavoro di precisione.In caso di sporco ostinato sul telaio usare una spugna con superficie ruvida. Anche in questo caso prima di iniziare inumidirla abbondantemente con acqua.

5 Risciacquare.Inumidire un panno pulito nel secchio con l’acqua senza detersivo e risciacquare a fondo tutte le parti del serramento. Importante: sulla lastra di vetro non deve rimanere detergente, perché se venisse esposto ai raggi solari potrebbe “ossidarsi” causando striature colorate e aloni – è capitato anche a noi!

6 Asciugare.Iniziare passando il tergivetro lungo i bordi della lastra. Poi farlo scivolare sulla superficie restante ancora bagnata compiendo movimenti curvilinei. Vanno bene anche movimenti circolari. Il meno possibile, ma con la frequenza necessaria, staccare il tergivetro dalla lastra per eliminare l’acqua dal labbro in gomma. Lungo i bordi, e soprattutto dove è ancora umido, rifinire con della carta da cucina asciutta.
Al buio tutte le finestre sono pulite.
2 Passare lo straccio
Al buio tutte le finestre sono pulite.
3 Pulire tutto intorno
Al buio tutte le finestre sono pulite.
4 Lavoro di precisione
Al buio tutte le finestre sono pulite.
5 Risciacquare
Al buio tutte le finestre sono pulite.
6 Asciugare
I consigli delle nostre esperte:N. 1: Spesso non significa meglio!La regola per la pulizia dei vetri è: il meno possibile, solo quando necessario.

N. 2: Una finestra non è solo una lastra di vetro!Si devono pulire anche il telaio, le guarnizioni e le maniglie con un detersivo per i piatti o un detergente multiuso - e se necessario con un po’ di crema abrasiva delicata. Naturalmente sarebbe bene anche lubrificare regolarmente le cerniere. 

N. 3: Anche il goffrato si pulisce velocemente!Molti profili Finstral hanno superfici goffrate. Sono persino più facili da pulire delle varianti bianche lisce. Il processo di goffratura infatti rende molto compatta la superficie e quindi lo sporco non riesce a depositarsi.

N. 4: La sicurezza innanzitutto!Il modo migliore per prevenire gli infortuni: sano buonsenso e una scala stabile.

N. 5: Più olio di gomito!Non usare sostanze aggressive come alcool o alcool denaturato. Gli spray per la pulizia dei vetri possono favorire la formazione di aloni. Il detergente migliore: più olio di gomito!

N. 6: Pulito fin dall’inizio!La polvere di legno e di cemento che si deposita sui serramenti appena installati dovrebbe essere rimossa completamente il prima possibile, appena gli operai hanno terminato i lavori in cantiere. Se lo sporco si fissa alla lastra per azione della pioggia o del sole, anche gli esperti devono poi metterci molto più impegno e crema leggermente abrasiva per ridare trasparenza al vetro.
Interessato a proseguire con la lettura?
Scopra di più qui.
Bisogna sempre guardare all'insieme.
Bisogna sempre guardare all'insieme.
Un’intervista con il professor Andreas Hild per parlare del legame tra serramenti ed edificio – e dell’architettura come strumento di narrazione.