Händlerlinks
“Noi siamo sostenibili per convinzione.”
“Noi siamo sostenibili per convinzione.”
Intervista sulla sostenibilità con Joachim Oberrauch, presidente di Finstral.
Joachim Oberrauch guida Finstral SpA nella seconda generazione ed è consapevole che l’azienda non sarebbe diventata quella che è oggi, se non avesse riservato importanza alla sostenibilità sin dall’inizio.
 
Signor Oberrauch, cosa significa per Lei la sostenibilità?
Significa creare qualcosa che duri a lungo nel tempo e apporti un beneficio. O, per dirlo con altre parole, utilizzare in modo sempre più efficiente le risorse. Per me la sostenibilità non è un obiettivo, ma un atteggiamento che si riflette in tutto quello che facciamo, basato su rispetto e consapevolezza. Noi siamo sostenibili per convinzione.

In che misura Finstral agisce in modo sostenibile?
Agiamo con consapevolezza in ogni ambito. I nostri prodotti vengono utilizzati per 30-40 anni o addirittura più a lungo. Di conseguenza funzione e design devono essere in grado di resistere al passaggio del tempo, mentre il processo produttivo deve richiedere un uso ridotto ed efficiente delle risorse. A differenza di tante altre aziende del settore produciamo direttamente quasi ogni componente. Così è tutto nelle nostre mani e possiamo fare le cose come si deve sin dal principio. Già nello sviluppo dei prodotti riflettiamo con attenzione su quali materiali impiegare e su come combinarli nel modo migliore.

Finstral offre una varietà di gamma davvero straordinaria. Come riesce a garantire la sostenibilità per ogni variante di prodotto?
Grazie alla struttura modulare dei nostri prodotti, possiamo proporre una gamma in cui tutto si può combinare con tutto. Questa modularità ci consente di ridurre notevolmente le varianti di profili, con un notevole risparmio a livello logistico e produttivo e, di conseguenza, in termini di energie e risorse. Un altro aspetto importante sono le nostre innovative soluzioni di posa. I lavori di montaggio in cantiere spesso sono ancora complessi come 30 anni fa. Con l’utilizzo di controtelai per le nuove costruzioni o il rivestimento completo del vecchio telaio per la sostituzione, offriamo alternative efficaci e molto più sostenibili.

Come promuove la sostenibilità Finstral?
Ottimizzando costantemente tutti i processi. In produzione, ad esempio, abbiamo adottato il sistema di gestione dell’energia secondo ISO 50001 e il sistema di gestione ambientale secondo ISO 14001 per verificare le procedure, aumentare la nostra efficienza energetica e individuare sistematicamente i punti deboli. Ogni anno facciamo investimenti per migliorare impianti e processi – da moderni macchinari a risparmio energetico al passaggio al LED, fino ai pannelli fotovoltaici sui tetti dei capannoni produttivi. Per i nostri stabilimenti in Italia utilizziamo energia proveniente al 100% da fonti rinnovabili, percentuale che arriva al 60% nelle nostre sedi in Germania. Realizziamo i componenti in PVC completamente senza sprechi: raccogliamo tutti i residui, li separiamo e li riutilizziamo per la produzione di nuovi profili. A maggio 2021 abbiamo inaugurato il nostro nuovo impianto di riciclaggio a Cortaccia. Tra le nostre priorità attuali rientra, inoltre, la riduzione degli imballaggi, anche di quelli dei nostri fornitori.

Finstral esiste dal 1969. Che significato aveva all’epoca la sostenibilità?
Per capirlo, dobbiamo parlare del legno come materiale da costruzione. Il legno è un ottimo materiale dal grande valore emozionale ed è in grado di trasmettere un’immediata sensazione di benessere, ma ha uno svantaggio: si deteriora nel tempo. Ed è proprio da questa problematica che è nata Finstral. All’epoca mio padre lavorava come falegname e cercava un’alternativa più facile da pulire e durevole. Trovò la risposta giusta nel PVC, materiale dai colori stabili ed estremamente resistente alle intemperie. Lo convinse a tal punto da spingerlo verso una nuova strada. Guardando indietro, si può dire che già la fondazione di Finstral è riconducibile a un principio di sostenibilità.
“Noi siamo sostenibili per convinzione.”
Il moderno impianto di riciclaggio consente di riutilizzare internamente tutti gli scarti e ritagli dei profili in PVC di propria produzione.
“Noi siamo sostenibili per convinzione.”
Joachim Oberrauch guida l’azienda di famiglia nella seconda generazione proseguendo lungo il cammino tracciato da suo padre e suo zio all’insegna di una gestione sostenibile. Verso la massima qualità.
Interessato a proseguire con la lettura?
Scopra di più qui.
Inno alla normalità.
Inno alla normalità.
Inno alla normalità.
Da anni la scena architettonica belga entusiasma con edifici eccezionalmente normali. Casualità o filosofia?
Framing Light.
Framing Light.
Pensare alla luce e avere idee luminose: chi costruisce deve saper fare entrambe le cose. Otto domande ad architetti provenienti da tutta Europa.
Entro il 2030 Finstral sarà CO<sub>2</sub>-neutra.
Entro il 2030 Finstral sarà CO<sub>2</sub>-neutra.
Per una realtà a conduzione familiare come Finstral, pensare a lungo termine e agire nel rispetto delle risorse è parte integrante della cultura aziendale.