Händlerlinks
“Inizia tutto dalla porta.”
“Inizia tutto dalla porta.”
Intervista sull’estetica con l’architetto Orsola Zannier.
Il primo momento. È questo ciò che rappresenta una porta d’ingresso. Per questa ragione l’architetto Orsola Zannier, titolare di uno studio a Lugano, integra i serramenti al concetto più ampio di ingresso, armonizzandoli con il contesto nel quale si inseriscono.

Quando togliere aggiunge valore
Un architetto progettista, non una designer. Minimalista. È così che le piace definirsi, nonostante l’inflessibilità di questa definizione non le si addica. Orsola Zannier è alla continua ricerca di fluidità, calibrando al meglio il rapporto tra interni ed esterni e l’incidenza della luce. “Il mio non è uno stile architettonico, ma un modo di approcciarmi al progetto”, afferma l’architetto. A ritornare puntualmente è il bianco. “È che non so usare i colori”, rivela con i suoi modi trasparenti. E con questo non-colore ritornano anche i materiali naturali. Perché come afferma lei stessa: “Il materiale deve dichiarare ciò che è.” Ad abbondare sono dunque il legno non trattato e i metalli. Ed è proprio il metallo a essere uno dei fili conduttori dei suoi progetti, quasi tutti accomunati da porte e finestre in alluminio Finstral.

Case da vivere
Agli edifici eccentrici l’architetto Orsola Zannier preferisce abitazioni da vivere. Non a caso si occupa prevalentemente di ristrutturazioni a scopo abitativo. “Non c’è nulla di più ecosostenibile del recupero di edifici esistenti. L’antico si sposa alla perfezione con un moderno pulito e con il metallo.” Quelli che ristruttura sono in genere edifici antichi, non per materiali e finiture, ma per concezione. Il compito dell’architetto è quello di ribaltare gli spazi per renderli più vicini al modo di vivere di chi li abita.

Porte aperte al minimalismo
“La porta d’ingresso è il primo momento di un edificio. Per questo la integro al concetto più ampio di ingresso. Si tratta di un elemento chiuso che deve proteggere dall’ambiente esterno.” Per i suoi progetti Orsola Zannier opta quasi sempre per porte piene a filo, con cerniere a scomparsa, semplici ed eleganti. Ma per riuscire nell’intento di creare un vero equilibrio tra l’interno e l’esterno è necessario mantenere una visione d’insieme: “Tutte le forature devono essere in armonia tra loro, per questo prediligo il design essenziale delle porte Finstral, perché si integra perfettamente con gli altri serramenti.” Questo concetto di integrazione rappresenta la chiave di ogni suo progetto: “Prima di procedere alla progettazione di un edificio è fondamentale osservare il contesto in cui si inserisce per poterlo poi interpretare e valorizzare al meglio e per far sì che la casa si armonizzi con l’ambiente circostante”, spiega l’architetto.

Due case per due sorelle: il progetto residenziale CAUCO
È esattamente il contesto straordinario ad aver spinto Orsola Zannier a occuparsi della costruzione di due case gemelle situate tra le colline di Cauco, nel Canton Grigioni. L’ambiente a tratti selvaggio ha portato alla scelta di due entrate laterali con una nicchia per ripararsi da pioggia e vento. Le porte sono dotate di un sistema di apertura tramite impronte digitali e serratura motorizzata per il massimo comfort d’uso. Due ulteriori porte collegano il locale tecnico, una suggestiva legnaia, con la zona nord e la zona sud. Le finestre, realizzate a tutto vetro, esaltano la sobrietà delle case e inquadrano lo scenario alpino. Pur essendo le due abitazioni molto simili, entrambe con un profilo elementare, due tetti a falda e intonacate di bianco, Zannier ha personalizzato gli interni con differenze minime, ma d’effetto. In questo modo chi abita nella casa può rivedersi negli spazi e negli elementi d’arredo, porte e finestre comprese.
“Inizia tutto dalla porta.”
Design essenziale, utilizzo confortevole: la porta d’ingresso Finstral si integra perfettamente nell’architettura minimalista.
“Inizia tutto dalla porta.”
L’architetto Orsola Zannier è la titolare di uno studio di architettura a Lugano in Svizzera. Per il progetto residenziale CAUCO, realizzato nel 2020, ha puntato su un design lineare.
Interessato a proseguire con la lettura?
Scopra di più qui.